La Leggenda della Coppa nuziale di Norimberga (o Coppa dell’amore)

La Leggenda della Coppa nuziale di Norimberga (o Coppa dell’amore)

Un’antica leggenda di Norimberga narra di una giovane e ricca fanciulla di nome Kunigunde (Cunegonda) che si innamorò di un giovane orafo. Kunigunde, accecata dall’amore, rifiutò molti ricchi pretendenti che le chiedevano la mano. Il padre allora, contrario all’unione dei due innamorati, si infuriò e fece imprigionare il giovane. La fanciulla era disperata ma nessuna lacrima versata riusciva ad influenzare il padre nella propria decisione.
Passava il tempo e Kunigunde diventava sempre più triste, pallida e debole. Alla fine, il nobile si convinse a liberare il giovane orafo ma a una sola condizione. Disse “Se il tuo orafo può fare un calice da cui due persone possono bere contemporaneamente senza versare una sola goccia, io lo libererò e tu diventerai la sua sposa”. Ovviamente credeva che la cosa fosse impossibile da realizzare ma il giovane orafo, motivato dall’amore raccolse tutte le sue abilità.
Realizzò una fanciulla il cui abito era vuoto e che aveva la funzione di calice. La donna sosteneva con le braccia tese un secchiello basculante che fungeva da bicchierino per la sposa. In questo modo, i due giovani potettero bere senza versare una goccia e sposarsi.
La coppa realizzata in argento sterling 925 ha una lavorazione a sbalzo e cesello ed è decorato con elementi fitomorfi di fogliame e floreali, volute, ghirlande; centralmente, è stata collocata una figura antropomorfa che tiene a sé due animali volatili. Il bicchierino basculante sulla parte superiore è ancorato da due sostegni arricchiti da volute.
Nella sua completa essenza, questo calice, racchiude una storia che, accostata alla lavorazione, lo rende fedele nella propria storicità.
Clarissa Girolami

 

 

Articoli che ti potrebbero interessare:

“Le grandi donne hanno bisogno di grandi diamanti”, disse una volta Elizabeth Taylor....
AFFIDE – Domande sul pegno...
STORIA DEL PALAZZO...

Lascia un commento